Nuova Giunta comunale a Casarano, vicesindaco è Laura Parrotta (“Fratelli d’Italia”)

3497

Casarano – Casarano ha la sua nuova Giunta comunale. Dopo la proclamazione dei consiglieri eletti, avvenuta ieri sera da parte dell’apposita commissione, il sindaco Ottavio De Nuzzo ha fatto quadrato riuscendo a comporre il puzzle delle deleghe. Il compromesso finale “smussa” la richiesta dei due assessorati per Fratelli d’Italia, lista che ora porta a casa, come richiesto, il vicesindaco Laura Parrotta (con deleghe a lavori pubblici, avvocatura, sport, promozione del territorio, innovazione tecnologica, pari opportunità) e l’indicazione di Giampiero Marrella quale candidato per la presidenza del Consiglio.

Dalla sua lista, il Sindaco sceglie Daniele Gatto (politiche sociali, politiche abilitative e del lavoro, politiche agricole e comunitarie, cooperazione internazionale, tributi) e Rosi Scarangella (ambiente, organizzazione amministrativa, personale). In Giunta entrano anche il presidente del Consiglio uscente Alberto Vizzino (verde pubblico, decoro urbano, patrimonio, servizi cimiteriali, randagismo, politiche energetiche) ed Emanuele Legittimo (attività produttive, pubblica istruzione, polizia locale e sicurezza del territorio, trasparenza e controllo dei contratti). Il sindaco De Nuzzo tiene per se le deleghe per le politiche finanziarie, protezione civile, manutenzioni, urbanistica, cultura e turismo, traffico e mobilità.

Il nuovo Consiglio comunale

In virtù della composizione della Giunta, l’attuale maggioranza del Consiglio comunale risulta composta dal sindaco De Nuzzo e dagli eletti Tommaso Toma, Barbara Perrone e Gianni De Mastrangelo (per la lista del Sindaco); Giampiero Marrella, Giacomo Bellomo e Simonetta Stefano (Fratelli d’Italia); Alessandro Antonaci, Giovanni Ferrari e Fabiola Casarano (lista “La città in comune”); Giorgio Fortunato (“Insieme si può”).

Per la minoranza restano confermati Fedele Coluccia, Massimo D’Aquino, Marco Mastroleo, (lista “Fedele Coluccia sindaco”), Umberto Totaro (“Orgoglio Casarano”), Attilio De Marco (“Puglia popolare”), Antonella Barlabà (Pd). Fuori dai giochi il sindaco uscente Gianni Stefàno, sesto della lista “La città in comune”, dimessosi per puntare al consiglio regionale (senza riuscirci). Sarà ora il sindaco, entro dieci giorni dall’avvenuta proclamazione degli eletti fatta ieri, a dover convocare la prima riunione dell’Assise comunale che dovrà riunirsi improrogabilmente entro 10 dalla data di convocazione.

Il Sindaco: “Lavoro di sintesi”

«La scelta degli assessori è frutto di un lavoro di sintesi che tiene conto delle preferenze dei cittadini e delle indicazioni fornite dalla coalizione che ha vinto le elezioni amministrative. Nella nomina del vice Sindaco – spiega De Nuzzo – è stato seguito il criterio del più suffragato. La nomina, secondo il suddetto criterio, spettava a Daniele Gatto che ha ritenuto, nell’ambito di un ragionamento più complessivo, di lasciare il posto a Laura Parrotta».

In questo gioco di “valutazioni complessive”, emerge anche l’indicazione “unanime” da parte della maggioranza di Governo di Giampiero Marrella (Fratelli d’Italia) per la nomina a presidente del Consiglio. «Siamo pronti a ripartire con nuove energie per dare attuazione al programma di governo con il quale ci siamo candidati, forti del consenso accordatoci dai cittadini con la elezione al primo turno. Conosciamo i bisogni della Città – spiega il Sindaco – e siamo consapevoli delle responsabilità che ci siamo assunti nei confronti dei nostri concittadini. Tutte le nostre scelte saranno improntate alla trasparenza e avranno come unico denominatore il bene dei cittadini. Con coesione e condivisione, aperti a chiunque voglia fornire contributi costruttivi, nei prossimi cinque anni lavoreremo per far crescere Casarano e per dare alla nostra Città l’importanza che merita».