Nomine e incarichi nella diocesi di Nardò-Gallipoli. A Galatone celebrati i 50 anni di sacerdozio del cardinal Filoni

3937

Nardò – Anniversari importanti da celebrare e nuove nomine per la diocesi di Nardò-Gallipoli. Ieri sera a Galatone con la messa delle ore 20 nella parrocchia dell’Assunta è stato onorato il 50° anniversario di sacerdozio del cardinale Fernando Filoni. Di recente il porporato originario di Galatone è stato nominato da Papa Francesco tra i membri della Congregazione delle cause dei Santi. Filoni, nato a Manduria il 15 aprile del 1946, si trasferì con la famiglia a Galatone già dall’età di sei anni per poi essere ordinato presbitero per la diocesi di Nardò il 3 luglio 1970 dall’allora vescovo Antonio Rosario Mennonna.

Di assoluto prestigio la sua carriera ecclesiastica dopo gli studi presso la Pontificia Università Lateranense di Roma, dove si è licenziato in teologia dogmatica, ha poi conseguito il dottorato in diritto canonico, si è laureato in filosofia presso l’Università degli Studi “La Sapienza” e diplomato in “Scienza e tecnica dell’opinione pubblica” presso la Libera Università Pro Deo, con specializzazione in giornalismo. Al 3 aprile 1981 risale il suo lungo servizio come diplomatico per la Santa Sede come diplomatico (in Sri Lanka, Iran, Brasile, Filippine e Hong Kong. Il 9 giugno 2007 è stato nominato Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato e nel marzo 2013 ha partecipato al conclave che ha eletto Papa Francesco.

Le celebrazioni a Casarano

Celebrazioni anche a Casarano dove sabato 4 luglio 2020 la comunità parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria ha festeggiato i 55 anni di sacerdozio di don Luigi Ferilli. L’83enne sacerdote è stato, tra l’altro, appena nominato collaboratore della parrocchia di San Domenico (lascerà dunque lo stesso ruolo finora svolto all’Annunziata).

Sempre a Casarano domenica 5 luglio è stata la ricorrenza del 56° anniversario dell’ordinazione di don Antonio Albano (78 anni), padre spirituale della confraternita Maria Santissima Immacolata di Casarano (la più antica della città e non solo essendo stata fondata nel 1619). Ha coinvolto anche Casarano, infine, il recente 60esimo anniversario di ordinazione sacerdotale di monsignor Decio Merico (84 anni), celebrato nella natia Parabita ma dal 1972 al 1999 parroco alla Matrice.

Le nuove nomine

Intanto il vescovo Fernando Filograna ha reso noto alcune nomine e disposizioni (in vigore dal primo agosto) riguardanti parroci, vicari e collaboratori. Il reverendo francescano Daniel Orduz Ojeda è vicario all’Assunta di Galatone; Vicente Gregori Costa diviene cappellano delle suore terziarie Cappuccine della Sacra famiglia sempre a Galatone.

Don Giuseppe Calò da vicario di San Giorgio a Matino approda alla “Maris Stella” di Torre Suda (Racale) ed assume il ruolo di collaboratore alla “Santa famiglia” di Matino. Don Sebastiano D’Antico diviene assistente religioso dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù di  Gallipoli e collaboratore a “San Giorgio” di (finora era parroco a “Maris Stella”  di Torre Suda.

Padre Giuseppe Marsano è cappellano del Monastero Santa Teresa di G.B. delle Carmelitane scalze in San Simone di Sannicola e conserva il ruolo di collaboratore della parrocchia di Sannicola. Nell’ambito del vicariato, don Gabriele Cortese lascia l’Addolorata di Alezio per approdare all’Annunziata di Casarano lasciando anche il ruolo di responsabile dell’ufficio diocesano per i Ministeri laicali.

Da “Maria delle grazie” di Sannicola (dove arriva don Stefano Manta), don Emanuele Calasso passa all’Addolorata di Alezio; don Graziano Greco da San Michele arcangelo di Neviano a San Nicola di Aradeo; don Giorgio Crusafio jr da “Sant’Anna” di Parabita a San Michele arcangelo di Neviano; don Simone Napoli dalla Santa Famiglia di Matino a vicario  della parrocchia “San Giovanni Battista” e collaboratore a “Sant’Anna” di Parabita; don Angelo Casarano viene nominato vicario della cattedrale di Nardò.

Per i collaboratori, oltre a don Luigi Ferilli che approda a “San Domenico” di Casarano, c’è anche don Giuseppe Orlando che dall’Assunta di Galatone passa a “San Gerardo Maiella” di Nardò; don Antonio Bruno jr che da quest’ultima parrocchia approda all’Assunta di Galatone e Giovanni Colitta che passa alla parrocchia del Rosario di Copertino.