Natale in centro, la Pro loco di Nardò al lavoro

1321

Nardò. Sarà, per la seconda edizione consecutiva, un Natale all’ombra del barocco. Viuzze, vicoli e corti del centro storico di Nardò si animeranno per dar vita al presepe vivente. La natività di Gesù verrà riproposta alle spalle dell’imponente campanile della Cattedrale. Il successo dell’anno scorso è solo un punto di partenza per il responsabile Mimino Tondo, che ha convocato un tavolo tecnico al quale partecipa con dedizione la Pro loco di Nardò guidata da Giovanni Portorico. Il presepe neretino, grazie al supporto dell’Assessorato al Turismo della Regione Puglia, entrerà nella rete dei presepi pugliesi. Fondamentale l’appoggio dell’Amministrazione comunale e degli operatori commerciali del centro storico, senza dimenticare il sostegno del Gal Terra d’Arneo, impegnato nella valorizzazione di antiche dimore e torri costiere del territorio neretino.

Il cuore della città antica sarà una piccola Betlemme nei giorni 25, 26, 27 dicembre 2015 e 3 e 6 gennaio 2016. Tra fede, folclore e scene di vita lavorativa semplice di oltre duemila anni fa, i visitatori potranno assistere allo spettacolo dalle ore 18 alle 21. Inoltre, la Pro loco di Nardò allestirà, in piazza Salandra, nei giorni 8, 13 e 20 dicembre 2015, i mercatini di Natale, conditi dalla classica animazione natalizia e la partecipazione di artisti di strada. Il centro storico, con le sue bellezze architettoniche, le sue chiese ed i suoi palazzi, sarà sempre più il cuore pulsante di Nardò.