Natale di solidarietà con i “lavoretti” degli ospiti della Onlus Albatro di Matino

450

Chiesanuova (Sannicola) – Natale di solidarietà a Chiesanuova con i “pensierini” realizzati dagli ospiti del Centro socio-educativo Albatro di Matino. «Abbiamo accolto volentieri l’invito dell’associazione – commentano le sorelle Agata e Mafalda Gatto, proprietarie dell'”Antico forno”, dove è possibile trovare i “cuoricini” artigianali – sapendo che i ragazzi hanno lavorato per tutto l’anno per creare queste piccole meraviglie che ora, a causa della pandemia, non potranno esporre nei mercatini». “Ad ali spiegate” è il tradizionale appuntamento natalizio quest’anno destinato a saltare.

L’Albatro nasce nel 2004 a Matino, per volontà di un gruppo di genitori, con lo scopo di accogliere ragazzi diversamente abili, con bassa compromissione delle autonomie funzionali e che non trovano un adeguato inserimento nel mondo lavorativo. «La nostra sopravvivenza economica – spiega la responsabile Irene Piccinno – si regge esclusivamente sull’autofinanziamento dei genitori e sulla generosità e sensibilità di alcuni benefattori che, con le loro donazioni, permettono di concretizzare i loro sogni».

L’attività della Onlus

I ragazzi svolgono attività di cartapesta, decoupage, pittura, musicoterapia e molto altro in laboratori che mirano al potenziamento delle loro capacità e all’accrescimento dell’autostima, sotto la paziente guida delle educatrici, “con lo scopo di parlare all’anima, orientare la mente oltre il comune concetto di bello ed diffondere sentimenti di solidarietà, speranza e dignità”.