Natale con il pane

1648
Matteo e Giacomo Coppola e Tony Scorrano davanti al loro presepe artigianale

Alezio. All’insegna della solidarietà il Natale dell’associazione “Auser – Pronao Antico”.

Nel corso delle recenti festività, il sodalizio ha dato inizio ad una campagna di raccolta fondi destinati all’acquisto di buoni pasto per i meno abbienti. Una buona parte dell’incasso è derivato dalla vendita dei presepi artigianali esposti presso la sede “Auser” di via Franza.

«Ringrazio di cuore i maestri Matteo e Giacomo Coppola, Tony Scorrano e Maurizio Scialpi perchè – afferma il presidente di Auser, Antonio Casalino – senza il loro lavoro non avremmo mai potuto allestire la mostra di presepi e non avremmo sicuramente raggiunto tali risultati. Mi sento in dovere di ringraziare anche l’associazione “Commercianti” per la preziosa collaborazione che ha contribuito all’acquisto di ben dieci buoni pasto che doneremo alle famiglie in difficoltà».

Pubblicità

Protagonisti di questo grande momento di solidarietà sono stati anche gli alunni della scuola elementare di Alezio che insieme al dirigente scolastico Sabrina Stifanelli, al corpo docenti e ai collaboratori hanno curato l’iniziativa “Aggiungi un posto a tavola”.

Gli studenti hanno organizzato per l’occasione una raccolta di alimenti di prima necessità che, consegnati ad “Auser”, saranno distribuiti al prossimo appuntamento con il “Banco Alimentare”.

«In qualità di presidente e a nome di tutta l’associazione – conclude Casalino – vorrei ringraziare la dirigente scolastica, gli alunni della scuola elementare, i docenti e tutti i collaboratori che con un piccolo e semplicissimo gesto hanno aiutato le persone meno fortunate regalandogli un Natale migliore».

Ad animare l’Epifania ci ha invece pensato l’associazione “Libellula” che ha fatto rivivere ai più piccoli la favola della Befana. A bordo di un carretto trainato da un trattore, nel giorno della sua festa, la “vecchietta” ha fatto il giro delle vie del paese rallegrando grandi e piccini con musiche e balletti.

Nicolas Pisanello

Pubblicità