Nasce il direttivo dei luminaristi italiani: per il Salento c’è anche la ditta Fratelli Parisi di Taurisano

1340
La riunione con l’insediamento del direttivo dell’associazione luminaristi italiani

Taurisano – Gli artisti delle luminarie provenienti da tutta Italia si sono dati appuntamento nei giorni scorsi a Cassino, dove si è costituito il direttivo nazionale dei luminaristi italiani. Fra le circa 150 aziende presenti, in rappresentanza del Salento e in qualità di membro del neocostituito direttivo c’era anche Torquato Parisi, titolare della storica ditta di luminarie “Fratelli Parisi”, che ha sede a Taurisano.

Torquato Parisi

La nascita del direttivo nazionale vuol essere un passo importante per fare il punto sui problemi che attraversano il settore all’indomani della crisi post Covid e trovare strategie di azione coordinate.

Luminarie oltre le feste: come ripartire

La prima azione che vogliamo portare avanti a livello nazionale e regionale – spiega Parisi – è il riconoscimento di un codice Ateco di settore: noi luminaristi, ad oggi non abbiamo un codice di riferimento, il che significa che a livello istituzionale non esiste una categoria in cui siamo riconosciuti. Come luminaristi pugliesi, in particolare, chiederemo un codice Ateco per le luminarie d’arte, cioè quelle in legno, distintive della nostra tradizione e diverse dalle luminarie del resto d’Italia, dove si usa più l’acciaio”.

Il laboratorio dei Fratelli Parisi

Si tratta poi di capire come può sopravvivere e reinventarsi un settore per sua natura legato alle feste patronali e di piazza, per ora tutte saltate causa norme anti Covid e divieti di assembramento. “La strada che abbiamo proposto – continua Parisi – è quella di puntare sulle sculture di luci, da realizzare in accordo con le Amministrazioni comunali. Lo abbiamo fatto di recente a Torre Paduli e lo faremo nei prossimi giorni a Castro, con una scultura che stiamo completando e il cui tema è ancora top secret”.

Scultura di luci della ditta Parisi a Torre Paduli

Intanto, a Castro marina la prima scultura di luci già arrivata per iniziativa del Sindaco Luigi Fersini è stata installata nei giorni scorsi in piazzetta Dante: una prateria luminosa di coralli verdi e blu realizzata da De Cagna Luminarie (di Maglie), con due delfini che si tuffano simbolicamente nelle acque dell’Adriatico. Le prossime sculture di luci ad arrivare a Castro saranno appunto quella della ditta Fratelli Parisi e un’altra a firma di Mariano Light (di Corigliano d’Otranto).