Nardò, sul telefonino la posizione delle navette

1596

NARDÒAl mare? Vi diamo pure il gps e l’applicazione per il cellulare, pur di non farvi arrivare in auto! Con questo spirito il Comune decide di integrare il servizio gratuito di bus navetta, attivo da luglio, che da Postodiblocco conduce di sera a Santa Maria al Bagno e Santa Caterina. Per farlo viene offerto il gps scaricabile gratuitamente e presente sull’applicazione “Napp”. Questa opzione permetterà di monitorare in tempo reale la posizione delle navette, individuando fermate e valutando tempi di attesa. I “free bus”, va ricordato, resteranno attivi fino al 10 settembre per accompagnare i passeggeri ogni giorno dalle 20 all’una da Postodiblocco alle due marine. Il servizio era stato ideato e poi soppresso dalle precedenti amministrazioni comunali e da quest’estate ripristinato dalla giunta Mellone con la vecchia efficace formula dell’ampio parcheggio gratuito a Postodiblocco. E adesso a integrazione del servizio, utile sia per ragioni di sicurezza stradale che per decongestionare il traffico, arriva la tecnologia. «Riteniamo di aver fatto un altro piccolo passo in avanti verso la smart city – ha dichiarato il consigliere comunale con delega all’Innovazione Andrea Giuranna – che segue altri significativi traguardi dei mesi scorsi, come l’informatizzazione del servizio mensa e l’allestimento in corso dei punti wi-fi». L’applicazione “Napp” invece, che ospita la “bussola telematica” descritta da Giuranna, è stata creata nel 2015 da Andrea Barone e Gianni Inguscio, rispettivamente di Nardò e Galatone, con l’obiettivo di avere informazioni e servizi neretini sullo smartphone.