Nardò, pensionata derubata da tre falsi poliziotti. Carabinieri sulle loro tracce

786
Nardò, stazione dei carabinieri

Nardò – Sembra una storiella uscita dalle datate barzellette su carabinieri e poliziotti, invece è accaduto veramente che ad una anziana donna, in quel momento sola in casa, si siano presentate tre persone a lei sconosciute. Quelli che sarebbero poi risultati dei veri e propri malviventi, con modi garbati e gentili, si sono presentati come poliziotti intorno alle ore 13,30 dell’8 giugno scorso, chiedendo alla pensionata di poter entrare in casa con la scusa di dover svolgere dei controlli di alcuni documenti. Una volta penetrati nella sua abitazione, hanno trovato il modo di distrarre l’attenzione della donna, mentre uno di loro andava in cerca di qualcosa di valore da portar via. E l’ha trovata in un bauletto vicino al comò, da cui sono spariti alcuni monili in oro (il loro valore è in corso di accertamento). Poi, in modo piuttosto frettoloso i tre “poliziotti” (in borghese, ovviamente) se ne sono andati. Poco dopo l’anziana ha fatto l’amara scoperta per via di alcuni oggetti trovati inspiegabilmente fuori posto. Ha così deciso di chiamare la figlia che, appreso il raggiro e constatato che la madre non presentava alcuna ferita, ha denunciato la truffa ai carabinieri della caserma locale. Sono state avviate subito le indagini per cercare di rintracciare i finti agenti di polizia.