Nardò, minacce e aggressioni in Comune per farsi pagare la bolletta dell’acqua: arrestato

1630

Nardò. Pretendeva – con le buone ma soprattutto con le cattive – di farsi pagare la bolletta dell’acqua (700 euro) dal Comune. Fino a sfoderare un coltello per accompagnare ancor più credibilmente le minacce verbali sempre più violente. È accaduto nell’Ufficio Servizi sociali del Comune neretino nel tardo pomeriggio di ieri. Protagonista Franco Lega, 54 anni, arrestato in flagranza di reato dai carabinieri chiamati da altri dipendenti comunali allarmati da quanto stava accadendo poche stanze più in là. L’uomo, con precedenti per furto, ingiuria, violenza e minacce a pubblico ufficiale, ora dovrà rispondere di tentata estorsione e minaccia aggravata. Il suo arresto (ai domiciliari) è stato disposto dal magistrato di turno.