Nardò, i consiglieri approvano il bilancio; via libera anche al piano contro la povertà

714

Nardò – «È un bilancio di previsione con una dignità politica vera e propria, che finalmente assume i contorni veri dello strumento di programmazione»: con queste parole l’assessore al Bilancio Gianpiero Lupo commenta l’approvazione del bilancio di previsione 2019/2021, avvenuta durante il Consiglio comunale di venerdì 19 aprile.

Con 17 voti favorevoli e cinque contrari l’assise ha approvato anche i documenti collegati: piano triennale dei Lavori pubblici, documento unico di programmazione, piano triennale per le misure finalizzate al contenimento e razionalizzazione delle spese di funzionamento.

GIANPIERO LUPO
Gianpiero Lupo

«Questo bilancio – prosegue Lupo – si ispira a un principio di pianificazione simile alla gestione finanziaria della famiglia, che abbiamo condiviso in maniera molto lucida e responsabile. Va rimarcato il peso che abbiamo dato al settore Personale dell’ente, area sensibile di questo bilancio, e alla riorganizzazione funzionale alle uscite e agli ingressi. A scapito magari di settori come la cultura o gli spettacoli, la cui programmazione comunque non perderà nessuno dei punti di forza».

Pubblicità

Per quanto riguarda spettacoli ed eventi, tema non secondario con la bella stagione in arrivo, l’assessore Lupo ha ringraziato i suoi colleghi di Giunta Ettore Tollemeto (Cultura) e Giulia Puglia (Turismo) perché “sono state sottratte risorse ai loro settori di competenza facendo di necessità virtù, ma riuscendo al contempo a garantire le manifestazioni importanti su cui punta questa città”.

Infine, il Consiglio ha approvato anche modifiche al Regolamento di Polizia mortuaria (con l’obiettivo di risolvere criticità legate all’assegnazione dei loculi comunali) e il Piano territoriale per la lotta alla povertà, quest’ultimo a integrazione del Piano sociale di zona 2018-2020.

 

Pubblicità