Nardò e i neretini illustri in un libro di Luigi Caputo e Mario Mennonna

797
Benito Falconieri con Giorgio Strehler

Nardò – Si è tenuta in questi giorni, presso il chiostro dei Carmelitani, la presentazione ufficiale del libro “Neritini”. Edito da Congedo editore, si tratta di un’opera scritta a quattro mani da Luigi Caputo e dallo storico Mario Mennonna.

Il libro fa seguito ad “Amarcord Nardò” (Congedo editore, 2017), rivisitando luoghi e ricordando diciotto personaggi neretini dello spettacolo, dello sport e di altri campi, con riferimento al Novecento.

Nardò e i suoi personaggi simbolo

Fra questi neretini illustri spiccano i nomi di Benito Falconieri, il barbiere (o meglio “acconciatore per uomo”, come amava definirsi) fortemente voluto dal compianto regista Giorgio Strehler. O il ciclista Luigi Speranza, che nel lontano 1919, mentre si apprestava a diventare maggiorenne, conquistò importanti successi in ambito internazionale.

Pubblicità

Il libro mira a entrare nelle scuole, così da offrire alle nuove generazioni un lascito testamentario per ricordare non solo i grandi del passato neretino, ma anche tutti coloro che hanno portato in alto il nome di Nardò.

“La storia di una città passa dagli uomini, prima che dai monumenti”

“Personaggi strabilianti – afferma Caputo – che purtroppo il trascorrere del tempo tende a far dimenticare, soprattutto presso le nuove generazioni. Personaggi scelti con oculatezza e dovere di menzione, perché il ricordo fa parte delle nostre radici”.

“Sono coinvolto in questa pubblicazione – aggiunge Mennonna – proprio per volere di Caputo, che da tempo si era addentrato nel tessuto urbano di Nardò a caccia di storie e di uomini. Ho accettato di buon grado perché la storia passa dai personaggi, prima ancor che da luoghi, monumenti, chiese”.

“Noi continueremo a cercare altre figure che hanno dato lustro alla nostra città – prosegue–, dando il giusto risalto a coloro che spesso non vengono menzionati, perché ritenuti minori, ma che invece meriterebbero eccome di essere ricordati”.

Pubblicità