Nardò, da domani dieci vigili stagionali: aumentano i controlli. Intanto in quarantena 16 dipendenti da ditte esterne dopo un caso positivo

279

Nardò – Dieci nuovi vigili da domani da impiegare prevalentemente per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Coronavirus, mentre in quarantena finiscono 16 dipendenti delle ditte che si occupano del verde e del cimitero cittadino.

In quarantena cautelativa da questa mattina sono finiti 16 addetti delle ditte Agriservice e Notaro Servizi, affidatarie rispettivamente del servizio di manutenzione del verde e della gestione del cimitero.

Lo hanno comunicato al Comune le stesse imprese dopo che ieri un lavoratore è risultato positivo al Covid-19 durante un controllo effettuato presso l’ospedale di Galatina. Su richiesta del Sindaco Giuseppe Mellone e in attesa dei provvedimenti della Asl di Lecce, a scopo precauzionale è stata disposta la quarantena domiciliare.

I vigili urbani saranno al lavoro dal 20 marzo  per 24 ore settimanali per i prossimi 45 giorni. Il periodo di impiego sarà poi esteso con un provvedimento della Giunta a sei mesi complessivi, sino a settembre 2020. Si tratta infatti di agenti disponibili prelevati dalla graduatoria del concorso del 2017 per l’assunzione di “stagionali” per il periodo estivo.

“Ringrazio gli assessori Lupo e Marini – commenta il Sindaco Giuseppe Mellone – per il lavoro svolto in questa fase, che ci porta ad avere dunque un significativo rafforzamento dell’organico della Polizia locale. Da domani i controlli saranno ancora più stringenti su strada e su aziende e attività commerciali a tutela della salute di tutti”.

“In sostanza – spiega l’assessore al Personale Gianpiero Lupo – abbiamo anticipato a oggi quello che di solito facciamo a giugno, grazie alla disponibilità di risorse di bilancio utili a questo scopo. L’emergenza in atto e il bisogno di mettere a disposizione del comando di Polizia locale altre unità, ci hanno portato a un provvedimento che in questa fase sarà utilissimo”.