Nardò, apre la scuola calcio Fabrizio Miccoli. Collaborazioni anche con il campione del mondo Bruno Conti

573
Fabrizio Miccoli

Nardò – La scuola di calcio fondata dal campione Fabrizio Miccoli, ex attaccante della serie A, apre una sede a Nardò per ragazzi dai 5 ai 17 anni. Gli allenamenti si svolgeranno presso l’impianto Europa Sport (in via Copertino) e prenderanno il via dopo il 15 agosto. Già aperte, invece, le iscrizioni (info ai numeri 393.4369819 – 348.4221535 o via mail a fai.ivan@libero.it).

La nuova scuola calcio nasce dall’accordo siglato dal presidente dell’associazione sportiva Europa soccer academy Ivan Fai (titolare dell’impianto Europa Sport) con il salentino Miccoli (originario di San Donato di Lecce, dove ha fondato la sua scuola calcio), che nel corso della carriera ha vestito le maglie di Casarano, Ternana, Perugia, Juventus, Fiorentina, Benfica, Palermo e Lecce.

Collaborazione anche con Roma Calcio e Bruno Conti

È un onore per noi – afferma Fai – aver siglato questo accordo. Un ringraziamento particolare lo devo al procuratore sportivo e avvocato Cosimo Prete, che ha seguito da subito questa ‘avventura’ che potrà rivelarsi fiore all’occhiello in tutto il Sud Italia”.

Bruno Conti e Ivan Fai

I baby calciatori della scuola neretina saranno suddivisi nelle categorie piccoli amici, primi calci, pulcini, esordienti, giovanissimi e allievi. A seguirli ci sarà anche il preparatore atletico Gianluca Inguscio (di Nardò). Inoltre, aggiunge Fai, “proseguirà la collaborazione tra l’Asd Fabrizio Miccoli e la Roma Calcio. Per questo periodicamente i ragazzi potranno ricevere nella nostra struttura la visita di Bruno Conti, ex calciatore campione del mondo e attualmente dirigente del settore giovanile dei giallorossi. Sarà per loro occasione di crescita personale con possibilità di avvicinarsi a realtà sportive di altissimo livello”.

Mi piace sottolineare – conclude Fai – che la collaborazione con Fabrizio viene ufficializzata proprio nei giorni in cui la sua scuola calcio festeggia i dieci anni, a dimostrazione di aver sposato un progetto solido e ben strutturato, che stiamo mettendo in piedi senza far spostare i ragazzi da Nardò”.