Nardò, ancora successi per il giovanissimo talento del motociclismo Mario Calabrese

1770
Mario Calabrese

Nardò – Si chiama Mario Calabrese, è un neretino doc ed è da tutti considerato un prodigio dei motori. Per il giorno del suo 13° compleanno, lo scorso 25 marzo, si è fatto un bel regalo: nella gara svoltasi a Melendugno presso la Tenuta Santa Caterina, valida per la prima prova del campionato interregionale Puglia-Basilicata di enduro, ha strappato un ottimo terzo posto.

La gara ha visto primeggiare il team Sace di Spongano, diretto dal tecnico federale Fernando Puce: nella categoria 58 di cilindrata anche prima e seconda posizione parlano salentino, grazie rispettivamente a Luca e Matteo Fersini.

Il podio a Melendugno

Per “Speedy Mario” non è il primo riconoscimento di prestigio: nello scorso mese di gennaio, infatti, è stato premiato a Sannicandro di Bari nell’ambito della Festa dei campioni FMI Puglia 2018 organizzata dalla Federmoto pugliese. Pochi giorni prima, Calabrese aveva conquistato il terzo posto nel campionato regionale motocross (classe 85 junior) e il quarto in quello interregionale enduro (classe minienduro 85), sempre indossando la maglia del team Sace.

L’enduro è una specialità di motociclismo con un alto grado di difficoltà e particolarmente dispendiosa. Il termine non a caso deriva dall’inglese “endurance” (resistenza), in quanto la specialità si pratica prevalentemente su strade sterrate e mulattiere, in qualsiasi condizione sia meteorologica che del terreno, nel rispetto del codice della strada.