“Muri che uniscono”: ad Aradeo si inaugura il grande murales sulla facciata del Municipio

916

Aradeo – Due braccia protese in un incontro quale simbolo “della comprensione della diversità e della complessità”: sono quelle del grande murales realizzato sulla facciata del municipio di Aradeo, opera degli artisti Giuseppe Apollonio e Paola Rollo,  che verrà inaugurato sabato 28 dicembre alle ore 11 in piazzale Drosos.

«La street art migliora le nostre città, le rende più belle, strappa un sorriso ma può anche essere un momento per riflettere su cosa accade attorno a noi. Diventa denuncia di temi importanti, messaggio di pace, giustizia ed uguaglianza che raggiunge con la sua forza grafica un’ampia folla. Attraverso i colori racconta e riqualifica i luoghi in cui fiorisce. Ma soprattutto crediamo che i muri possano unire invece di dividere grazie all’arte», affermano il sindaco Luigi Arcuti e l’assessore alla cultura Georgia Tramacere.

L’opera

“These Arms”, questo il nome dell’opera, raffigura due imponenti figure luminose, poste una di fronte all’altra al centro del murale, con le braccia protese in un incontro che sta per realizzarsi mentre ogni elemento dell’ambiente circostante sembra partecipare all’abbraccio.

«”Disarmo” è la parola che la lettura del titolo suggerisce come un’eco. “These Arms” non nasce casualmente sulla facciata di un edificio dove si svolge la funzione pubblica: il Municipio. Queste braccia, a simbolo di quelle di ogni parte sociale. Senza armi, protese alla comprensione della diversità e della complessità che le circonda e le unisce… possono veder nascere qualcosa di luminoso. Qualcosa di raro e vitale», concludono i due amministratori.