Ospedale “Ferrari”, Casarano

Casarano – Cinque medici dell’ospedale “Ferrari” di Casarano sono stati condannati perché ritenuti responsabili, a vario titolo, della morte del 16enne di Taurisano Giuseppe Orlando. Dall’età di un anno, il giovane era affetto da idrocefalia post meningea, patologia che lo costringeva a dipendere da un impianto di drenaggio: le sue condizioni peggiorarono drammaticamente nella notte tra il 16 ed il 17 ottobre 2014 quando venne ricoverato dapprima al “Ferrari” e poi trasferito al “Fazzi” di Lecce dove morì poco dopo.

La sentenza del Tribunale di Lecce ha condannato cinque dei sette medici finiti sotto processo, mandando assolti il medico di guardia (G.C. di Presicce) intervenuto a casa prima del trasporto in ospedale ed il medico del 118 (G.D.M. di Salve). Anche per loro il Pm aveva chiesto due anni di reclusione. Nel primo grado di giudizio, le condanne (pena sospesa) hanno riguardato il 62enne A.S. di Matino, medico del Pronto soccorso, il 58enne di Sannicola G.N. ed il63enne di Racale S.C., entrambi medici di Rianimazione, il neurologo 48enne di Casarano R.D.M. ed il medico internista 63enne di Galatina C.I. Il giudice della prima sezione penale ha pure condannato gli imputati al risarcimento del danno in favore dei genitori del ragazzo da stabilire.

Pubblicità

Commenta la notizia!