Maria Alessandra Marcellan

Morciano di Leuca – Patriota, politico e scrittore, il duca Sigismondo Castromediano visto attraverso le lettere che lui stesso scrisse alla famiglia torinese dei Savio, in particolare alla baronessina Adele: se ne parla sabato 19 gennaio, alle ore 17, presso il Castello Valentini (in piazza San Giovanni). Qui, infatti, sarà presentato il libro “Cara Adele, caro Sigismondo. Millerose fu cominciamento di un sogno… Carteggio Savio – Castromediano (1859-1905)”, curato da Maria Alessandra Marcellan e pubblicato da Congedo editore.

Dialoga con la curatrice Mario Carparelli, del Presidio del libro del Capo di Leuca. Saluti introduttivi del Sindaco Luca Durante, del proprietario del castello Giuseppe Valentini, e dello storico e saggista Cesare Daquino. L’evento è patrocinato dal Comune di Morciano di Leuca e promosso dalla Regione Puglia, in collaborazione con le associazioni Presìdi del libro e Salentosophia.

Nato a Cavallino nel 1811, Sigismondo Castromediano fu duca di Morciano di Leuca. Dopo l’unificazione d’Italia, fu eletto alla Camera dei Deputati, entrando nel primo Parlamento italiano. Dall’epistolario “Cara Adele, caro Sigismondo” emergono nuovi dettagli della vita pubblica e privata di Castromediano, ma anche aspetti della società del tempo (i sovrani del regno sabaudo e napoletano, gli uomini che stavano facendo l’Italia, la nobiltà torinese e leccese).

Pubblicità

Commenta la notizia!