Michele Emiliano si lancia nella “danza delle spade”, sorpresa a Torrepaduli nella festa di San Rocco – IL VIDEO

1229

Torrepaduli (Ruffano) – Messe da parte paure e superstizioni, il presidente della Regione Michele Emiliano si è messo ancora una volta alla prova saggiando le sue doti da danzatore di musica popolare.

Se nell’aprile di due anni fa ad Acquaformosa, in provincia di Cosenza, gli andò decisamente male, visto che un accenno di ballo calabro-albanese gli costò la rottura parziale del tendine d’Achille del piede destro (poi risolta con un’operazione chirurgica), questa volta la passione per la “danza delle spade” a Torrepaduli, nel corso dei festeggiamenti di San Rocco, ha avuto ben altro esito.

Presente nel piazzale antistante il santuario della frazione di Ruffano su invito del sindaco Antonio Cavallo, Emiliano non ha mancare di accennare alcuni passi della danza popolare tra la sorpresa del pubblico presente.

Pubblicità

«Ringrazio vivamente a nome della comunità di Ruffano, il presidente Emiliano, per aver accolto il mio invito. Una bella sorpresa in occasione della “notte bianca più antica di tutti tempi”. Gesti semplici che i cittadini apprezzano molto. Grazie ancora e un caloroso abbraccio», scrive su Facebook il sindaco Cavallo rimarcando la presenza di Emiliano a Torrepaduli.

La risposta soddisfatta del presidente della Regione è arrivata sempre sullo stesso social: «Complimenti al sindaco Antonio Cavallo per la stupenda organizzazione della festa delle “ronde” danzanti di Torrepaduli e complimenti al popolo salentino vero protagonista di un evento identitario che ieri sera ha stregato tutti!».

Pubblicità