Meucci, gli studenti: “scuola cadente”. Ma si tratta di un’ala chiusa. LE FOTO

9536

CASARANO. Un gruppo di studenti dell’istituto Meucci ha scritto una lettera a Piazzasalento: “dateci una mano, queste sono le condizioni della nostra scuola”. Questa mattina (22 ottobre, ndr) abbiamo trovato un topo nascosto dietro un termosifone ma c’è molto altro: soffitti che cadono a pezzi, infiltrazioni d’acqua e pulizie che avvengono di rado”. Quanto segnalato si riferisce, tuttavia, ad un’ala dell’istituto da tempo non utilizzata per le lezioni.
Gli studenti rimarcano, altresì, che sono stati stanziati 700mila euro dallo scorso anno per rimettere a nuovo l’edificio che ospita il Meucci, ma finora non si è visto nulla di lavori e interventi di riparazione. “Per favore aiutateci, non ne possiamo più”.

Pubblicità