Mentre si attendo i vaccini, il Covid continua a colpire: 86 nuovi casi nel Leccese. Chiuso per due giorni il Comune di Alliste

1891

Gallipoli – Se l’attenzione generale è rivolta all’avvio della campagna di vaccinazione anticovid, c’è sempre da fare i conti con la situazione attuale che fa registrare in Puglia la crescita della percentuale dei contagi.

L’ultimo report del dipartimento regionale della Salute registra 645 nuovi casi su 4147 tamponi eseguiti, con una percentuale del 15,5%, tra le più alte degli ultimi giorni (se si esclude l’anomalo picco del 26 dicembre pari ad oltre il 22%). Aumenta anche il numero dei ricoverati, che da 1598 passa a 1643.

Nel Leccese 86 nuovi casi

Rilevante, in questa tornata di test, il numero dei casi nel Leccese, a quota 86, anche se è la provincia di Foggia ad avere più positivi: sono 269, seguita da Bari con 219. Seguono i 30 della provincia di Brindisi, i 18 della BAT e i 16 della provincia di Taranto (4 sono residenti fuori regione, 3 di residenza non nota). Sono stati registrati 47 decessi: 18 in provincia di Foggia, Bari 16, Taranto 5, Brindisi 4, Lecce 3, Bat 1.

Ad Alliste il sindaco Renato Rizzo ha disposto la chiusura del Comune per il 28 e il 29 dicembre dopo che un dipendente è risultato positivo al Covid, tanto al fine di eseguire i test su tutto il personale e provvedere alle operazioni di sanificazione a cura di ditta specializzata.