Melpignano: per la rassegna “La Sezione” suonano Massimo Vecchi e Cico Falzone, basso e chitarra dei Nomadi

I musicisti saliranno sul palco venerdì 2 novembre

1921
Cico Falzone (a sinistra) e Massimo Vecchi (a destra)

Melpignano – Continua la rassegna artistico-culturale “La Sezione”, promossa da un gruppo di giovani riuniti nella sezione Pd dedicata ad Antonio Avantaggiato, Sindaco molto amato dai cittadini e scomparso prematuramente. Volontà degli organizzatori, come loro stessi dichiarano, è “costruire un percorso nuovo, dove la politica si nutre di cultura e la cultura torna a occupare gli spazi, riempiendoli di menti e passioni”.

Prossimo appuntamento il 2 novembre. Dopo il live teatrale di Cisco, voce storica degli ex Modena City Ramblers, il reading “Uomini Schifosi” e lo spettacolo musicale dei Cantori della Giurdana, venerdì 2 novembre sarà la volta di Massimo Vecchi e Cico Falzone, rispettivamente bassista e chitarrista dei Nomadi: il concerto è alle ore 21,30, presso la sezione “Antonio Avantaggiato” (in via Roma 14). “Un posto – dicono gli organizzatori – che è sempre stato luogo di aggregazione e che vuole tornare a esserlo senza nostalgia, ma con la convinzione che cultura e politica, intesa come ‘cambiamento del quotidiano’, debbano tornare ad abbracciarsi e stimolarsi, per ripartire dall’umiltà dell’imparare, per noi, per questo nostro Sud in cui vogliamo vivere! Torniamo ad ascoltarci”.

Falzone e Vecchi, due grandi musicisti. Cico Falzone entrò a far parte dei Nomadi  il 1° luglio 1990 in sostituzione del chitarrista Chris Dennis, salendo sul palco con Augusto Daolio, Beppe Carletti, Dante Pergreffi e Daniele Campani che sostituiva il batterista Gian Paolo Lancellotti. Massimo Vecchi, che è anche contrabbassista, entrò nel gruppo nel 1998, chiamato da Falzone, e ne diventò – oltre che bassista – anche seconda voce (all’epoca il cantante era Danilo Sacco). Il live dei due musicisti sarà l’occasione per tornare indietro nel tempo, ripercorrendo attraverso la storia di un gruppo anche quella dell’Italia. Apriranno la serata i musicisti Enzo Marenaci, Antonella Dell’Anna e Aldo Nichil, con alcuni pezzi tratti dal loro ultimo spettacolo “(IN)canto”: un lavoro dedicato alla donna, madre, radice, terra dove viviamo. Info sulla pagina facebook “La Sezione – Rassegna Culturale”.