Melissano, s’imparano mestieri antichi con “Adottiamo un nonno”

2351

MELISSANO. La cultura salentina, in ogni sua sfumatura, è un patrimonio importante, e in quanto tale va salvaguardata, testimoniata, custodita e trasmessa alle generazioni future. Tradizione è sinonimo di usi e costumi, ma anche di professioni e mestieri “storici”. Con questo intento, si è da poco avviato il laboratorio parrocchiale denominato “Adottiamo un nonno”, giunto ormai all’ottavo anno di attività e coordinato dal presidente della “Commissione pastorale per la terza età”, Carmençita Matino (in piedi nella foto).

Sotto la guida di maestre professioniste che volontariamente mettono a disposizione la propria esperienza, i frequentanti (per lo più bambini provenienti da Melissano e paesi limitrofi) hanno l’opportunità di conoscere e sperimentare gratuitamente lavori tradizionali in via d’estinzione: dal ricamo (chiacchierino, tombolo, rintaglio, punto antico, uncinetto) al cibo (pasta fresca fatta in casa), sino all’arte (decoupage). I bambini, inoltre, visiteranno i centri per gli anziani, a cui doneranno i lavori svolti durante il corso in occasione delle varie festività.
Gli incontri si svolgono ogni sabato, a partire dalle ore 15, presso il salone dei locali di “Gesù Redentore”. Chiunque può parteciparvi.