Melissano, altra scossa per i conti del Comune: esce dal Consiglio anche Macrì “incompatibile”

524

Melissano – A un mese di distanza dalle dimissioni di Antonello Endemione arrivano anche quelle dell’ormai già Consigliere di minoranza Giuseppe Macrì del gruppo consiliare “Democratici per Melissano”. Anche in questo caso la decisione è dettata dalla sentenza che nelle scorse settimane aveva colpito sette ex amministratori e due ex dirigenti dell’Ente, ritenuti responsabili di aver sforato il Patto di stabilità nel 2011, 2012 e 2013.

Termina qui, dopo ben 25 anni, l’attività politica di Macrì. L’ex amministratore ha voluto comunicare l’atto attraverso un telegrafico post su Facebook rassicurando i cittadini che continuerà a stare al fianco dei più deboli e dei più bisognosi: “Le mie dimissioni – ha scritto Macrì – non mi sottraggono dal mio impegno politico e sociale. Il mio ufficio è operativo anche in questo momento particolare. I cittadini mi stanno chiamando per i servizi essenziali di urgenza e io sto rispondendo”.

Brandolino e Oliviero in Consiglio

Cambiano dunque altri due nomi tra i banchi di opposizione in Consiglio comunale: ad Antonello Endemione succederà Antonio Brandolino che ha avuto assegnato il posto in assise dopo le rinunce di Cosimo Marino e dell’ex primo cittadino Roberto Falconieri, entrambi colpiti dalla sentenza e incompatibili secondo l’art. 63 del Testo unico degli enti locali; al posto di Macrì, invece, dovrebbe subentrare Anna Maria Oliviero.

I nuovi ingressi dovranno essere ratificati nel prossimo Consiglio comunale che verrà convocato dopo Pasqua.

Mattia Chetta