Maxi operazione antimafia a Lecce e provincia: di Galatone 10 dei 72 arrestati

12611

Lecce-Galatone – Maxi operazione antimafia in corso dalle prime ore dell’alba a Lecce e in provincia.

Con l’operazioneFinal blow” la squadra mobile di Lecce ha assestato un duro colpo a gruppi ed associazioni malavitose emergenti.

Armi, droga e gioco d’azzardo

Sono 72 le ordinanze di custodia cautelare eseguite su richiesta della Direzione distrettuale antimafia a carico di altrettante persone indagate, a vario titolo, per i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, violazione della legge sulle armi, associazione finalizzata al traffico di droga ed esercizio aggravato e partecipazione al gioco d’azzardo. Si tratta di una delle operazioni antimafia più importanti degli ultimi tempi nel Salento.

In tutto risultano indagate 110 persone: gli arresti riguarderebbero soprattutto gli affiliati ai clan leccesi Pepe e Briganti.

Gli arresti a Galatone

Dieci degli arrestati sono di Galatone: in carcere sono finiti Fabio Lanzillotto (36 anni), Giuseppe Marzano (54) ed il figlio Mattia (29), Sebastiano Montefusco (47), Gabriele Russo (28), Guerino Russo (49); ai domiciliari Vincenzo Lancillotto (40), Mattia Marzano (29), Roberto Patera (42), Samuele Prete (25), Susanna Vonghia (54). Ai domiciliari anche Giuseppe Sammito, 41enne di Otranto, e Cengs De Paola, 45enne di Acquarica del Capo.

Fra gli indagati anche Marcello Dell’Anna e Giuseppe Durante di Nardò, nomi storici della Scu salentina.