Matino punta alla salute, con un corso sul primo soccorso e l’apertura dell’ambulatorio di cardiologia

1817
Marcello Costantini, il medico che dirigerà l’ambulatorio sociale di Cardiologia

Matino – Salute al primo posto con il progetto “Matino città cardioprotetta”, partito lo scorso aprile su iniziativa del presidente della onlus “Casa Serena”, Donato Marsano: il prossimo appuntamento è per sabato 29 giugno (ore 19 in piazza San Giorgio) con il primo corso pubblico di mass training, organizzato in collaborazione con il Comune.

Lo scopo del corso è informare sull’importanza del primo soccorso attraverso la rianimazione cardiopolmonare e fornire conoscenze di base sulle manovre di disostruzione anche in ambito pediatrico. La partecipazione è aperta a tutti.

Matino è città cardioprotetta, un obiettivo raggiunto grazie all’acquisto di 10 defibrillatori, finanziato da Casa Serena anche attraverso eventi di raccolta fondi. Dei 10 defibrillatori, 3 sono già stati installati all’interno di Santa Famiglia, supermercati Sigma e scuola Raffaele Gentile.

Pubblicità

I restanti saranno installati come colonnine esterne presso lo stadio comunale, la sede della Protezione Civile di via Bolzano, la caserma dei Carabinieri, piazza San Giorgio, piazza Primiceri e l’area Mercatale. Le colonnine possono essere utilizzate da chiunque, in quanto dotate di una voce guida, meglio però aver già seguito un corso formativo (negli scorsi mesi se ne sono svolti tre, andati esauriti).

Apre l’ambulatorio sociale di cardiologia. In occasione del primo corso di mass training il 29 giugno, verrà inoltre annunciata l’apertura di un ambulatorio sociale di cardiologia (in via Vittorio Emanuele),  completamente gratuito: a dirigerlo sarà il dottor Marcello Costantini, già primario cardiologo dell’ospedale Santa Caterina Novella di Galatina. L’ambulatorio sarà fornirà i suoi servizi su prenotazione nei giorni di lunedì e venerdì, dalle 9 alle 12,30.

Pubblicità