Matino, 135 casi e cinque volte sopra la media provinciale. Scuole chiuse anche la prossima settimana. Il messaggio del Sindaco

4262
Matino – Scuole chiuse fino al 13 a Matino. Lo ha deciso il Sindaco Giorgio Toma ieri sera. La motivazione nella crescita dei casi Covid in paese. Due settimane fa erano 90 secondo il rapporto dell’Asl Lecce; adesso sono 135, pari a 12 contagiati per ogni mille abitanti.
“Cari concittadini, nessuno di noi poteva immaginare di dover vivere una situazione come quella che sta condizionando la nostra vita in questi concitati giorni di pandemia. Alla speranza che tutto possa finire al più presto – scrive in un messaggio il Sindaco – si avvicenda la preoccupazione per i contagi che non accennano a diminuire e che pertanto ci costringono a continuare a tenere altissima l’attenzione proprio per evitare conseguenze che potrebbero essere devastanti”.

Dati e lutti

Toma richiama anche i recenti lutti registrati a Matino: “Purtroppo nei giorni scorsi alcuni nostri concittadini ci hanno lasciato anche a causa del covid19 che aggiungendosi a patologie pregresse ha compromesso irrimediabilmente il quadro clinico di questi nostri amici. A tutti loro va il nostro saluto e le nostre preghiere così come ai parenti formuliamo le più sentite condoglianze anche perché al dolore della perdita si aggiunge la sofferenza di un commiato quasi in solitudine”.
“E’ per noi tutti una grande prova – prosegue Toma – a cui dobbiamo inevitabilmente sottoporci con pazienza e spirito costruttivo perché non abbiamo alternative se vogliamo superarla. La sfida comporta sacrifici. Il più grande lo chiediamo ai più piccoli ed ai più deboli che non potranno nemmeno la prossima settimana frequentare in presenza la loro scuola”.
La chiusura strada obbligata
Una strada obbligata per il Sindaco, senza alternative: “Ai messaggi delle mamme giustamente preoccupate per le difficoltà di proseguire il percorso educativo in modalità a distanza, da parte dei loro figli, se ne sono intervallati altri che chiedevano di evitare una riapertura della scuola visto il numero dei contagi in città. La decisione sofferta non poteva che essere quella di prorogare di fatto l’ultima ordinanza con la chiusura di tutte le scuole del territorio fino al prossimo 13 febbraio”.
Il Comune ricorda infine che si può contare sulla Polizia locale (329 317 84 14), sui volontari della Protezione civile con il servizio ProntInsieme (330 41 30 06) e sugli amministratori comunali “per eventuali necessità”. Questo il numero del Sindaco: 368 580 970).