Matematica e fisica da cervelloni: partita la gara nazionale in nome di Fabiana D’Arpa. Il 9 giugno i vincitori

Il Certamen nazionale giunto alla 18ma edizione

780

Maglie – Provenienti da Puglia, Abruzzo, Lazio, Campania, Veneto e Piemonte, 60 studenti dell’ultimo anno della scuola secondaria superiore si sono cimentati nei giorni scorsi in una gara di matematica e fisica  presso il liceo scientifico “Leonardo da Vinci”  nel contesto del Certamen dedicato a Fabiana D’Arpa, giunto alla 18° edizione.

La prova, preparata da tre docenti del Politecnico di Torino, sarà valutata da una commissione tecnica di docenti dell’Unisalento di cui fanno parte anche la dirigente del liceo, Annarita Corrado, e il prof. Vito D’Arpa, ex docente di filosofia nel medesimo istituto e padre di Fabiana, allieva del “Da Vinci” e scomparsa all’età di 23 anni alla vigilia della laurea in Ingegneria elettronica (titolo conferitole l’8 luglio 2005 dal Politecnico torinese).

Eccellenze matematiche tutti partecipanti, studenti che frequentano l’ultimo anno di un corso di studi secondari di secondo grado  e che negli ultimi due anni scolastici siano stati ammessi alla classe successiva con una votazione minima media di 9/10 in matematica, fisica, scienze naturali e di 8/10 in media nelle restanti discipline di studio.  Come un’eccellenza negli studi era Fabiana D’Arpa, allieva del Da Vinci, scomparsa all’età di ventitré anni, alla vigilia della laurea in ingegneria elettronica (laurea che il Politecnico di Torino le ha conferito “post mortem” l’8 luglio 2005).

Tra i partecipanti studenti delle province di Bari, Pescara, Roma, Salerno, Teramo, Torino, Treviso. A fare gli onori di casa Alessio Attanasi, Francesco Avantaggiato, Michele Bianco, Aurora Brocca, Valeria Del Sole, Giacomo Gallone, Christian Guglielmo, Riccardo Leo, Alessia Lifonso, Aurora Maggiulli, Matteo Maniglio, Christian Negri, Fabio Nero, Alessandro Nuzzo, Matteo Pedone, Damiana Risolo, Giulia Ruggeri e Maria Grazia Zappatore.

In rappresentanza del liceo classico Capece di Maglie Martina Cannazza, Gianmauro Maraschio e Vincenzo Tamborino. Partecipanti salentini anche dai licei De Giorgi e Banzi di Lecce.

La premiazione avverrà il 9 giugno. Ai vincitori saranno assegnati questi premi: Ulivo d’argento al primo classificato; al secondo una targa più un soggiorno a S. Maria di Leuca (Castrignano del Capo) per quattro persone per una settimana; al terzo andrà il Premio collegio universitario Renato Einaudi di Torino:  targa più soggiorno a Torino per tre giorni per due persone; alla candidata meglio classificata  il Premio speciale Città di Vernole (paese natale di Fabiana) una targa più premio in denaro, non cumulabile con altro premio.

Patrocini prestigiosi Sin dalla prima edizione hanno dato il proprio patrocinio  al Certamen: il Politecnico di Torino, l’Università degli Studi del Salento, il Collegio Universitario “Renato Einaudi” di Torino, il Presidente della Regione Puglia, la Provincia di Lecce. L’organizzazione è parzialmente finanziata dalla Provincia di Lecce, in seguito al protocollo d’intesa firmato il 29 gennaio 2004.