Massimo Stamerra si migliora e resta Sindaco di Tuglie con il 53,7% dei voti

Battuta Alessandra Moscatello per 269 preferenze; nel 2014 superò lo sfidante Antonio Vincenti per 150 schede

5897

Tuglie – Gli elettori di Tuglie confermano la fiducia al Sindaco uscente Massimo Stamerra che con i suoi 1909 voti, pari al 53,79%, ha la meglio sulla sfidante Alessandra Moscatello ferma a quota 1640, pari al 46,21%. Con Stamerra in Consiglio comunale siederanno gli eletti della lista “Insieme per Tuglie”, ovvero Silvia Romano, ancora una volta la più suffragata con 589 preferenze (nel 2014 furono 522), Antonio Gabellone (con 531 voti oggi, 501 nel 2014), Francesca Solida (341), Chiara Boellis (318), Luca Guido (289), Alessandro Greco (204), Filippo Calò (190) e Alberto Pisanello (161).

Stamerra ha conquistato 269 voti in più di Alessandra Moscatello, facendo meglio rispetto al 2014 quando si affermò su Antonio Vincenti (sempre di “Bene Comune”) con 150 voti di differenza.

«È stata una sfida difficile e appassionante al termine di una campagna elettorale sofferta. Volevamo riconfermare la differenza maturata cinque anni fa ma abbiamo fatto addirittura meglio», ha affermato Stamerra nel ringraziare i propri elettori e i candidati della sua lista, “in particolare i quattro che purtroppo sono rimasti fuori malgrado il loro impegno, ovvero Salvatore Selce, Antonio Aloisi, Fatima Nicoletti e Clemezia Calò”.

Pubblicità

Con Alessandra Moscatello, “Bene Comune” porta, invece, in Consiglio Leonida Marzano (494), Gianpiero Pisanello (398) e Valentina Serini (368). Su 6061 elettori ammessi al voto, a recarsi alle urne sono stati in 3.611, pari al 59,58% dei votanti: 39 sono state le schede nulle e 23 le bianche.

 

 

Pubblicità