Marijuana da essiccare nel casolare altrui: la denuncia del proprietario

1027

Ugento – Il casolare di campagna era in disuso ed allora qualcuno ha pensato bene di utilizzarlo come deposito di piante di marijuana. Ad accorgersi del fatto è stato il proprietario del fondo, un 75enne di Ugento, che in uno dei suoi saltuari passaggi da contrada Capaselle si è accorto della presenza, all’interno di una costruzione allo stato rustico, di un bel quantitativo di piante di marijuana.

Immediata la segnalazione ai carabinieri della locale Stazione i quali hanno appurato come, forzando la porta d’ingresso, ignoti avevano depositato per l’essiccazione 40 piante di marijuana, alte circa 50 centimetri e per un peso complessivo di due chilogrammi. Secondo le indicazioni fornite dallo stesso proprietario, chi è intervenuto ha potuto farlo in un arco temporale compreso dallo scorso settembre ad oggi.  La droga è stata sequestrata e le indagini, condotte insieme ai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Casarano, puntano ad individuare i responsabili.

Pubblicità