Manifestazione anti racket: aderisce il Comune di Gallipoli e la redazione di “Piazzasalento”

1772
Uno degli ultimi attentati registrati a Lecce
Uno degli ultimi attentati registrati a Lecce

GALLIPOLI. “Anche il Comune di Gallipoli aderisce all’iniziativa di Quotidiano anti racket. Parteciperemo alla manifestazione di lunedì condividendo  in pieno l’invito del presidente Gabellone ad una larga partecipazione al fine di sensibilizzare la cittadinanza e dare un importante segnale. Siamo convinti che solo con l’unione e la collaborazione si possa fronteggiare e combattere questo fenomeno.

Proprio per questo motivo già alla fine del 2013 abbiamo accolto con convinzione e spirito di lungimiranza la proposta di un protocollo d’intesa antimafia con la Prefettura per cercare di allontanare il più possibile il rischio di infiltrazioni negli appalti e nelle concessioni comunali”: lo afferma il Sindaco di Gallipoli, Francesco Errico, in una nota inviata al giornale di Lecce che ha promosso una protesta corale contro il dilagare di attentati a scopi estorsivi; la proposta di “Quotidiano” è stata subito recepita e rilancia da Istitituzioni, associazioni di categorie produttive e sindacati, gruppi di volontariato e singole personalità salentine.

“Anche se al momento per quanto riguarda la nostra città non si registrano episodi di estorsione o racket – aggiunge Errico – siamo consapevoli che si tratti di un fenomeno ormai dilagante che riguarda l’intero territorio e nessuno può sentirsi escluso o esente”. Anche la  redazione di “Piazzasalento” con tutti i suoi collaboratori ha inviato una nota di adesione a firma del direttore Fernando D’Aprile: “Caro direttore, cari colleghi, Lecce è la vetrina di tutti noi; vogliamo che sia sempre più bella, accogliente e trasparente. Aderiamo alla vostro iniziativa d’impegno civile. Le coscienze vigili sono una delle armi più efficaci per far mancare l’aria a chi vuole inquinarla per intossicarci nel silenzio”.