Maltrattamenti in famiglia: un arresto a Melpignano e un’ordinanza di libertà vigilata a Melissano

3045
Carabinieri

Melissano – Melpignano – Un arresto e un’ordinanza di libertà vigilata nelle ultime ore, rispettivamente a Melpignano e Melissano, a carico di due soggetti per altrettanti casi di maltrattamenti in famiglia. A Melpignano i carabinieri hanno condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola il 37enne Antonio Gaetani, nato a Monteroni di Lecce, per aver minacciato di morte il padre 71enne. Le accuse sono quelle di estorsione e maltrattamenti in famiglia perchè il 37enne, dando seguito ad analoghi comportanti avuti nei mesi scorsi, ha minacciato di dar fuoco all’abitazione del padre, pensionato e vedovo, al fine di terrorizzarlo e farsi consegnare ulteriori somme di danaro necessarie per l’acquisto di sostanze stupefacenti.

A Melissano i carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione provvisoria della libertà vigilata a carico di un 21enne che è stato associato presso una comunità socio sanitaria in regime residenziale. Il giovane è ritenuto colpevole del reato di maltrattamenti in famiglia avendo adottato, da circa un anno, “condotte moleste, intrusive e persecutorie”, pretendendo di avere approcci sessuali con due persone sino a provocare nelle vittime di tale atteggiamento “un perdurante stato di ansia e paura” fino a temere per l’incolumità propria e delle persone vicine.

Pubblicità