Maglie, il progetto “Nati nella cultura” porta i libri nella primissima infanzia

4743
Un momento della scorsa edizione di "Nati nella cultura"
Un momento della scorsa edizione di “Nati nella cultura” a Maglie

Maglie – Porte aperte anche ai bambini nella biblioteca di Maglie, dove la scoperta del piacere del leggere inizia dai primissimi mesi di vita. Domenica 22 settembre, dalle 18,30 alle 20, torna “Nati nella cultura”, l’evento di promozione della lettura nato dal progetto sperimentale InVitro, promosso dal Mibact e dall’associazione nazionale dei pediatri e realizzato tra il 2013 e il 2015 in 6 province italiane, tra cui Lecce.

L’approccio al libro da 0 a 6 anni

L’iniziativa “Nati nella cultura”, promossa da L’Alca – museo e biblioteca comunali, è alla sua quarta edizione. Quest’anno l’appuntamento capita in concomitanza con le Giornate europee del patrimonio (che si celebrano in tutta Italia il 21 e 22 settembre) e con i festeggiamenti per i 20 anni del progetto “Nati per leggere”, un programma nazionale che condivide con “Nati nella cultura” l’obiettivo di promuovere la lettura in famiglia, soprattutto nei bambini di età compresa tra 0 e 6 anni.

Libri ai bambini

Anche quest’anno “Nati nella cultura” vedrà la rituale consegna di un kit di libricini che saranno donati ai bambini nati a Maglie nel 2018, per favorire un primo approccio alla lettura attraverso i racconti letti dai genitori.

Pubblicità

Durante l’appuntamento, che si terrà nella sala etnografica della biblioteca, ci sarà inoltre una festa con i bambini che hanno preso parte al corso di lettura creativa realizzato nella biblioteca comunale “Francesco Piccinno” tra gennaio e aprile scorso, e si terrà l’inaugurazione della mostra “Sapevi che leggere fa crescere”.

Maglie “Città che legge”

A invitare la cittadinanza a partecipare all’iniziativa anche il Sindaco Ernesto Toma e l’assessore alla cultura Deborah Fusetti, da tempo impegnati in un lavoro sinergico tra Amministrazione e biblioteca i cui frutti sono al meglio rappresentati dal riconoscimento nazionale “Città che legge”, assegnato lo scorso anno a Maglie dal Centro per il libro e la lettura (Cepell) e dall’associazione comuni italiani (Anci).

(Pierfrancesco Albanese)

Pubblicità