Maglie, coppia di farmacisti positiva ora in attesa del responso del secondo tampone. Verifiche su di un terzo caso

2608
Ernesto Toma

Maglie – La notizia è rimbalzata questa mattina da un post pubblicato sul sito della farmacia De Donno Benessere e salute  e diffusosi  velocemente su facebook. I farmacisti Donatella e Antonio De Donno, che gestiscono la farmacia ereditata dal padre,  hanno comunicato che ieri, 20 marzo, “nostra madre, dopo un malore accusato nel tardo pomeriggio, è stata sottoposta al tampone, risultando positiva al Covid19, seppur in fase remissiva”. Per scongiurare possibili errori verrà effettuato  un secondo tampone.

Dalla notizia alle rassicurazioni: i due farmacisti  raccontano che i familiari hanno rigidamente osservato le regole imposte; i genitori  sono in quarantena volontaria da 20 giorni durante i quali non hanno avuto contatto con nessuno, i  figli    non sono entrati in contatto con loro,  e comunque “sono in corso tutti gli accertamenti necessari, al fine di accertare lo stato di salute di tutti gli altri componenti della famiglia”.

Figli in autoisolamento

Seguono  anche rassicurazioni  circa lo stato di salute dei collaboratori della farmacia; loro – i farmacisti Antonio e Donatella – nonostante non abbiano avuto contatti con i genitori,  restano a casa “per scongiurare anche il più remoto rischio di contagio”. Attualmente i due genitori sono ricoverati al  “Vito Fazzi” di Lecce.

La notizia ha generato  numerose reazioni: le prime sono state di grande solidarietà (si tratta di famiglia di farmacisti molto stimata), sono seguiti poi paura  e allarme. Qualche post sopra le righe, che va al di là di una pure ragionevole preoccupazione, è stato subito stigmatizzato.

Conferme in attesa

L’intervento del Sindaco Sul caso si registra ora un intervento del Sindaco Ernesto Toma  che  sta seguendo da vicino la situazione. In un comunicato  Toma informa  di aver chiamato personalmente sia la Asl che la Prefettura, per avere notizie riguardo i casi di positività verificatisi nella città ma, scrive, “fino ad ora non ho ricevuto nessuna conferma ufficiale”.

Quindi le uniche notizie in mio possesso – prosegue il Sindaco – sono quelle pubblicate sui social dai familiari che ci comunicano di un caso di positività al primo tampone e sono in attesa del risultato del secondo. Nel frattempo, mi risulta, si siano messi autonomamente in quarantena”.

Altre verifiche in corso

Si parla nel frattempo anche di un terzo caso di contagio su cui il primo cittadino aspetta conferma dall’Asl e dalla Prefettura. Si tratterebbe di una persona di ritorno da un viaggio in Nord Italia. Toma promette  informazione e aggiornamento e invita i magliesi con forza (come sta facendo in numerosi messaggi da alcuni giorni) a restare a casa.