Maglie, definito il programma della festa di San Nicola. Torna anche “Cibo in Festa”

2459
Luminarie festa San Nicola Maglie 2019
Luminarie quasi pronte

Maglie – Definito nei dettagli il programma dei riti religiosi e civili della festa di San Nicola, patrono della città. Anche quest’anno si annunciano festeggiamenti straordinari, frutto dell’impegno del comitato Festa (presieduto dal parroco don Salvatore Sisinni) e dell’associazione festa di San Nicola (presieduta da Marco Tunno, con soci: Lorenzo Adamuccio, Antonio Botrugno, Donato Cossa, Dario Costa, Giorgio Gazzi,Gabriele Greco, Mauro Puce, Salvatore Negro, Antonio Moscagiuri, Christian Puce, Chico De Luca, Giuseppe Leucci, Giovanni Leanza,Giulio Giannetta, Maria Grazia Riccardo, Gianluigi Portaluri; e con Alessandra Ferramosca, collaboratrice per “Cibo in Festa”).

Il programma religioso. Il 5-6-7 maggio ci sarà il triduo di preparazione con la celebrazione eucaristica e la meditazione. Mercoledì 8, alle ore 19, la processione, che attraverserà le vie della città con le statue di San Nicola, Sant’Oronzo e la Madonna delle Grazie. La partenza del corteo sarà salutata sul sagrato della chiesa Madre da uno spettacolo di coriandoli (a cura della ditta Music Service di Egidio Giorgino, di Casarano), poi ripetuto all’arrivo delle statue in piazza Moro.

La processione seguirà il seguente percorso: via Roma, Regina Margherita, Gramsci,  Matteotti, De Gasperi, Dante Alighieri, piazza Tamborino, via Trento e Trieste, piazza Aldo Moro, via Roma, chiesa Madre. Durante la processione e all’arrivo in piazza, lancio di palloni aerostatici (della ditta Pulli Mongolfiere, di Veglie). Giovedì 9, giorno della festa, messe alle ore 8, alle 10 e alle 11.15. Alle 19, poi, solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal vicario generale, don Giuseppe Mengoli.

Luminarie per San Nicola

Le luminarie, il punto forte della festa, sono delle ditte Cesario De Cagna (di Maglie) e Mariano Light (di Corigliano d’Otranto). Ogni sera, per tutti e quattro i giorni di festa, sono previste tre diverse accensioni musicali: la prima alle ore 21 e le successive ogni tre quarti d’ora circa.

Musica. Il Gran concerto bandistico “Città di San Giorgio Jonico” (diretto da Rocco Lacanfora) nella mattinata dell’8 maggio si esibirà per le vie della città, nel pomeriggio accompagnerà la processione e in serata terrà un concerto in piazza Moro. Giovedì 9, dopo il risveglio pirotecnico con la “diana” a cura della ditta Angelo Mega (di Scorrano), sulla cassa armonica in piazza Aldo Moro concerto del Corpo bandistico militare Brigata “Pinerolo” (diretto dal 1° maresciallo Carlo Resta); a mezzanotte, invece, spettacolo piromusicale, con fuochi d’artificio a ritmo di musica curati sempre dalla ditta Angelo Mega. Venerdì 10 serata musicale in piazza Moro con il gruppo “Gli avvocati divorzisti”. Seguirà il dj set di Raffy Dj. Si continua sabato 11, con lo spettacolo itinerante a cura della Zagor Street Band, fra mangiafuoco, trampolieri, tamburellisti e ballerine per le vie del centro e in piazza Moro. Sempre il 9 maggio, a mezzanotte, spettacolo piromusicale con fuochi d’artificio a tempo di musica a cura della ditta Angelo Mega.

Enogastronomia e cibo di strada. Nei quattro giorni di festa, via Roma e piazza Madonna delle Grazie ospiteranno la quarta edizione di “Cibo in Festa”: in mostra le eccellenze enogastronomiche del territorio.

Nunzio Pacella
Nunzio Pacella

Un riconoscimento a Nunzio Pacella. Mercoledì 8 maggio alle 20.30 presso il ristorante “Due volte” da Umberto ci sarà una cena a base di prodotti locali in occasione della consegna (alle ore 22.30) del premio alla carriera al giornalista Nunzio Pacella, “archeogastronomo”, come si definisce sul suo blog “Casa Pacella”. L’appuntamento nasce da un’idea della cuoca salentina Alessandra Ferramosca, con il supporto dell’imprenditrice Giusi Portaluri. Menu realizzato dallo chef Tiziano D’Alba, in collaborazione con alcune realtà produttive salentine: vini Conti Zecca, pasta di Valentina Manta e Friscous Petramarè; dessert realizzato in collaborazione con Roberto Donno di Dolce Arte (di Cutrofiano). L’iniziativa  vede la collaborazione tra Accademia dei Volenterosi, Comune di Maglie, Pro loco Maglie “Luigi Puzzovio”, Festa di San Nicola, Corte dei Granai e i produttori enogastronomici coinvolti. Il premio da consegnare a Pacella sarà un manufatto artigianale realizzato da Nuova Colì in collaborazione con Luigi Colì. Inoltre, il Sindaco Ernesto Toma consegnerà al giornalista una targa di riconoscimento. Per info e prenotazioni: 392.1336753.