Lucca comics & games, svettano i salentini Ipergalattici. Presenza scenica ed esecuzione le carte vincenti

510

Lecce – Miglior presenza scenica e miglior esecuzione tecnica: queste le motivazioni della giuria (Enzo Draghi, Renato Genovese, Manuel Andreotti, Mario Acampa, Andrea Mastroberti, Giancarlo Passarella e Veronica Niccolai) che ha proclamato vincitori del Cartoon music contest 2018 gli Ipergalattici, gruppo tutto salentino. La band si è imposta nel contest organizzato ogni anno dal Lucca comics & games come miglior cover band tra centinaia di rivali provenienti da tutta Italia, ottenendo il diritto di partecipare all’edizione 2019 come ospiti ufficiali.

Gli Ipergalattici sono Andrea Zollino e Dario Petrelli entrambi di Leverano, Daniele Stefanizzi di Veglie e Ivana Cammarota e Gabriele De Carlo di Lecce. La loro carriera inizia nel 2010 con “altri progetti musicali, ma quasi inesorabilmente quando ci ritrovavamo finivamo sempre a suonare e cantare a squarciagola quelle mitiche sigle”. Lupin III°, L’Uomo tigre, Dragon ball, Capitan Harlock, Ufo Robot, Goldrake, Heidi, Lady Oscar, Mila e Shiro sono solo alcuni dei cult che formano il repertorio della band, nata proprio dalla passione comune dei suoi membri per il mondo degli anime e i cartoni animati degli anno ’70-’80-’90.

Rigorosamente in costume, le loro esibizioni sono una scarica di energia che comprendono fino a 60 sigle eseguite esclusivamente nella versione televisiva (un minuto e mezzo a canzone) che lascia lo spettatore letteralmente senza fiato.

Oltre 200 esibizioni per gli Ipergalattici, tra cui il Crispiano Comix, dove hanno condiviso il palco con Giorgio Vanni, il Daunia Comics & Games, i l Taranto Comix e tanti altri eventi importanti in varie città d’Italia, condividendo il palco anche con comici di livello nazionale come Pino Campagna e Gianluca Impastato e artisti come Frankie Hi NRG.

Il Lucca comics & games, nato nel ’93 come Lucca comics, in 25 anni si è ritagliato il proprio posto all’interno del settore, diventato in breve tempo l’evento numero uno a livello europeo e secondo a livello mondiale, subito dopo la Comiket di Tokio.