L’Orchestra della Notte della Taranta sbarca a Cuba: il 6 novembre concerto in rappresentanza della cultura popolare italiana

467

Melpignano – L’Orchestra popolare della Notte della taranta sarà ospite il prossimo 6 novembre, come rappresentante della cultura popolare italiana, al 500° anniversario della nascita de L’avana.

Sarà un’occasione per avviare rapporti di cooperazione culturale e commerciale con Cuba – spiega Roberto Casaluci, presidente dell’Unione dei Comuni della Grecìa salentina – offrendo una finestra di visibilità ampia sul territorio nazionale cubano in un contesto molto favorevole nella storia dell’isola”.

Per la prima volta i suoni del Salento sbarcano a Cuba

L’Orchestra sarà protagonista del concerto che si terrà in Avenida Galliano, conosciuta da sempre come Avenida Italia, patrimonio dell’Unesco.

Pubblicità

Il progetto è nato dalla collaborazione tra Fondazione “La Notte della Taranta”, Unione dei Comuni della Grecìa salentina e Aicec Italia (Agenzia per l’interscambio culturale economico con Cuba), che da 4 anni cura Calle Italia, piattaforma di interscambio culturale ed economico tra i due Paesi.

Diretta da Daniele Durante, a Cuba l’Orchestra Popolare vedrà la partecipazione di Stefania Morciano (voce e tamburello), Salvatore Galeanda (voce e tamburello), Valerio Bruno (basso), Antonio Marra (batteria), Gianluca Longo (basso), Giuseppe Astore (violino), Leonardo Cordella (organetto) e dei ballerini Serena Pellegrino e Marco Martano.

Taranta nel mondo

Il concerto cubano segue il successo dell’esibizione dell’Orchestra in Avenida de Mayo, nel cuore di Buenos Aires: in quell’occasione si sono registrati 50mila spettatori.

Dal 29 settembre al 5 ottobre, infatti, i musicisti e i ballerini della Taranta si sono esibiti nel prestigioso club “La tangente” nel quartiere Palermo, anima della capitale argentina, inaugurando come ambasciatori ufficiali della pizzica nel mondo la Fit, Fiera internazionale del turismo dell’America latina.

Organizzato dal Governo della capitale argentina e da Enit (Agenzia nazionale italiana del turismo), in collaborazione con Pugliapromozione, Fondazione “La Notte della Taranta” e Raiz italiana, il concerto ha visto la partecipazione di Consuelo Alfieri (voce, tamburello e organetto), Alessandra Caiulo (voce e tamburello), Salvatore Cavallo Galeanda (voce e tamburello), Peppo Grassi (mandolino), Giuseppe Astore (violino), Leonardo Cordella (organetto), Carlo De Pascali (tamburello) e dei danzatori del corpo di ballo Taranta Fabrizio Nigro, Andrea Caracuta, Mihaela Coluccia e Lucia Scarabino.

La pizzica come il tango per l’Argentina

Questa musica, questa danza hanno la stessa capacità attrattiva e seduttiva del tango in Argentina”, dichiara l’ambasciatore d’Italia a Buenos Aires Giuseppe Manzo, presente al concerto dal vivo in Avenida de Mayo. “Vengo ogni anno in Puglia e il ritmo della pizzica è colonna sonora della bellezza dell’intera regione”, conclude.

Il tour argentino è stato anticipato anche da due date in Italia: il 14 settembre l’Orchestra Popolare “La Notte della Taranta” è stata infatti a Matera con i Modena City Ramblers per il grande concerto alla Cava del Sole; e il 28 settembre, per la prima volta, in piazza del Plebiscito a Napoli, con Enzo Avitabile.

Pubblicità