Litoranea per piedi

7107

progetto litoranea gallipoliGALLIPOLI. Parcheggi, automezzi e noleggio con conducente, programma annuale degli eventi e litoranea sud da rivoluzionare: sono questi i grandi temi affrontati nell’ultimo tavolo tecnico del turismo svoltosi a Gallipoli, come accade con cadenza bisettimanale. Vi hanno partecipato i dirigenti degli uffici competenti, l’assessore al Turismo Emanuele Piccinno, le associazioni di categoria del settore, gli imprenditori e le loro associazioni. La notizia che si attendeva da tempo è proprio la partenza dei lavori previsti per la riqualificazione della litoranea da Lido San Govanni fino al canale dei Samari. Il progetto da 2 milioni 700mila euro è stato approvato da tempo e prevede l’arretramento della carreggiata e la realizzazione di piste ciclabili sul tracciato attuale, percorsi pedonali e rigenerazione delle preziose dune per il mantenimento dell’ecosistema. Il cantiere sarebbe dovuto partire il primo ottobre ma l’avvio è slittato a febbraio per problemi tecnico-burocratici; impossibile dunque completare l’intera opera prima dell’estate e da qui l’esigenza di dividere in due parti il cantiere. Secondo quanto emerso dall’Ufficio tecnico si partirà dal tratto che va dalla seconda entrata di Baia verde fino al canale dei Samari; dopo l’estate l’altra parte.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!