Libri e pergamene in regalo per i 42 nuovi nati nel 2020 a Collepasso: c’è la “Giornata della gentilezza”

384

  Collepasso – Con l’obiettivo di “alimentare il desiderio di rinascita, la forza della resilienza della comunità e i sentimenti di speranza per ripartire”, anche il Comune di Collepasso ha aderito alla “Giornata nazionale della gentilezza ai nuovi nati del 2020” che si è svolta domenica 21 marzo.

Nel primo giorno di primavera, tale data ha pure rappresentato una ricorrenza simbolica per l’accoglienza dei nuovi nati nelle comunità locali di tutta la penisola. Tale iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto nazionale “Costruiamo gentilezza”. Ad aver accolto l’invito, oltre al sindaco Paolo Menozzi sono stati anche l’assessore alle Pari opportunità Gabriella Marra e il consigliere con delega alla Cultura Gino Mastria.

Nei prossimi giorni saranno i giovani del Servizio civile, già impegnati  nell’ambito del Progetto “Leggere tra i due mari”, che consegnaranno alle famiglie dei 42 nuovi collepassesi nati nel 2020 (di cui 22 maschietti e 20 femminucce), un libro per l’infanzia e una pergamena, quest’ultima “un vero e proprio attestato di accoglienza per i piccoli, con l’augurio di far accrescere in loro, lo spirito di comunità”.