Libri da donare per lo “scaffale dei diritti” e per la liberazione di Patrick George Zaky. A Mancaversa (Taviano) con le associazioni “V. Bachelet” e “La Piazza”

688
Mancaversa (Taviano) – Libri da donare per creare lo “scaffale dei diritti” e tenere sempre alta l’attenzione sulla sorte del giovane attivista Patrick George Zaky, ricercatore presso l’Università di Bologna, arrestato tra il 6 e il 7 febbraio scorso accusato dal governo egiziano di diffondere notizie false attraverso i suoi canali social, attentando in tal modo alla sicurezza nazionale.
Domenica 5 luglio alle ore 19 a Mancaversa, sono le associazioni tavianesi “Vittorio Bachelet” e “La Piazza” a proporre un’azione di sensibilizzazione per promuovere la cultura dei diritti umani, “con specifico riferimento alla libertà di espressione sancita dall’articolo 19 della Dichiarazione Universale dei diritti umani del 1948”.

L’iniziativa

«Le accuse rivolte a Patrick sono le stesse che colpiscono, in Egitto come in altre parti del mondo, centinaia di attivisti, ricercatori, avvocati, esponenti di organizzazioni per i diritti umani», affermano i promotori che, oltre a fare un pubblico appello per l’immediata liberazione di Patrick, hanno avviato una campagna di donazione di libri (nuovi o usati) sulla cultura dei diritti umani in favore della “Biblioteca comunale” di Taviano, dando vita allo “scaffale dei diritti, che possa costituire un piccolo avamposto per la promozione della conoscenza e del dialogo su temi di fondamentale importanza per l’intera umanità”.
L’iniziativa, che gode del patrocinio del Comune e del sostegno della Biblioteca comunale , si è aperta sabato 27 giugno e si chiuderà sul lungomare di Mancaversa nel tardo pomeriggio di domenica 5 luglio con la simbolica consegna dei libri raccolti, preceduta da un breve reading letterario (nel rispetto delle norme di sicurezza anti-covid 19).
«Invitiamo i cittadini a donare un libro portandolo in biblioteca nelle ore di apertura, oppure contattandoci privatamente su Facebook, oppure domenica 5 luglio a Mancaversa sul lungomare», concludono gli organizzatori.
23
Commenti: 1
Condivisioni: 6
Mi piace

Commenta

Condividi