L’entusiasmo giovane di 34 equipaggi per la seconda tappa del Campionato invernale “Derive”

1284

PORTO CESAREO – La seconda regata del Campionato invernale Derive si è conclusa con gli “urrà” di Emanuele Giannuzzi di Maglie e di Andrea Mariano di Leverano. Dopo la tappa inaugurale dello scorso 8 ottobre che vide trionfare Alfonso Basile (Martina Franca), Roberto Lezzi (Lecce) e lo stesso Mariano, domenica 29 ottobre la competizione velica si è svolta per la seconda volta di fila presso l’Approdo nautico di Porto Cesareo con la partecipazione di 34 imbarcazioni. Mariano ha primeggiato per la categoria Laser ottenendo la seconda vittoria consecutiva, nell’ambito della manifestazione organizzata dal Circolo Smarè di Santa Maria di Leuca, in collaborazione con l’Approdo e la Lega Navale Italiana di Torre San Giovanni di Ugento. Il podio è stato completato da Giorgio Galati di Leuca e da Basile, che si sono piazzati rispettivamente al secondo e al terzo posto al termine di due ottime performance. Tra gli equipaggi della categoria Optimist, invece, Giannuzzi ha sbaragliato la concorrenza mettendo in fila Lezzi e Alessandro Marra (di Nardò). In attesa della terza regata in programma il 12 novembre prossimo a Torre San Giovanni di Ugento,  Gabriele Scorrano (di Casarano), presidente di Smarè Scuola Vela,  traccia il bilancio dell’ultima gara: «Il risultato ottenuto in virtù della partecipazione di 34 equipaggi è stato egregio. L’ottima organizzazione da parte del Circolo l’Approdo ha permesso questo grande successo. Le condizioni meteo favorevoli e l’entusiasmo dei ragazzi hanno fatto il resto».