Leggere per tutti: un seminario online sugli Inbook, libri “speciali”

258

Aradeo-Tuglie – Libri tradotti in simboli, per rendere il piacere della lettura accessibile a tutti: è il principio su cui si fonda il modello Inbook come strumento di inclusione, comunicazione e accessibilità alla lettura. Ed è anche il tema del secondo incontro di formazione (il primo è stato il 2 dicembre) in programma venerdì 4 dicembre alle ore 16,30.

L’evento è gratuito e si terrà online su una piattaforma dedicata. Per info si può inviare una mail a leggere2mari@gmail.com.

Libri accessibili, oltre le difficoltà cognitive e di comunicazione 

Il seminario online si rivolge a genitori, insegnanti, bibliotecari, librai, psicologi, neuropsichiatri, educatori, operatori socio-sanitari e volontari desiderosi di approfondire un modello che nasce per avvicinare alla lettura bambini con difficoltà cognitive o di comunicazione. Il seminario sul modello Inbook è inserito nel progetto “Leggere tra due mari”, promosso da Libera Compagnia di Aradeo e associazione “Amici della Biblioteca” di Tuglie, finanziato da Fondazione “Con il Sud” e Centro per il libro e la lettura.

Il programma di venerdì 4 dicembre si apre con l’intervento di Laura Bernasconi e Antonio Bianchi del Centro sovrazonale di comunicazione aumentativa, partner dell’iniziativa insieme a Storie cucite e al Parco naturale regionale “Costa Otranto Santa Maria di Leuca – Bosco di Tricase“. Bernasconi e Bianchi parleranno degli Inbook nel contesto scolastico, come si scelgono e come si leggono.

Insieme a Silvia D’Ambrosio si rifletterà poi sulle azioni progettuali per costruire un contesto sociale consapevole della comunicazione aumentativa e alternativa su cui si basano gli Inbook, e aperto a promuovere l’inclusione.