Alessandro Leogrande

Lecce – Sarà il teatro Apollo a ospitare, sabato 24 novembre dalle 20,30, la cerimonia di consegna del Premio letterario internazionale “Vittorio Bodini”: l’evento è dedicato alla memoria di Alessandro Leogrande, a un anno dalla sua scomparsa, e al tema “Sud come Europa”. La direzione artistica è affidata ad Alessandra Caiulo, mentre la consulenza artistica e scientifica  è di Simone Giorgino.

I premiati. Questa quinta edizione premia il poeta milanese Milo De Angelis per la silloge “Tutte le poesie”, edita da Mondadori; Ilide Carmignani, per la nuova traduzione di “Cent’anni di solitudine” di Márquez, edita anche questa da Mondadori; il musicista Daniele Durante, direttore artistico della Notte della Taranta; il critico e scrittore Goffredo Fofi.

Vittorio Bodini

Sarà il Sud di Vittorio Bodini a colorare l’evento, condotto dall’attore barese Michele Venitucci. La musica è affidata all’ensemble guidato dall’organettista Claudio Prima e composto da Valerio Daniele, Giuseppe Spedicato, Dario Congedo e Alessia Tondo. Insieme alle voci recitanti di Angela De Gaetano, Simone Franco e Antonio Minelli, alla danza di Maristella Martella, alle scenografie e agli arredi di Andrea Novembre, alle installazioni artistiche di Orodé Deoro e Onelia Greco, la musica si armonizzerà in un concerto–recital.

Pubblicità

Il Premio Bodini è cresciuto nel corso degli anni e si è affermato a livello nazionale e internazionale, coinvolgendo personalità di rilievo e le maggiori case editrici italiane. Della giuria, che è presieduta da Anna Dolfi, ordinario di Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Firenze, fa parte Valentina Bodini, figlia del poeta e presidente del Centro Studi che ha sede nel castello di Nardò. Qui, al piano terra, è ospitata dallo scorso anno la mostra permanente visiva e multimediale sulla produzione letteraria e la vita di Vittorio Bodini.

Gli organizzatori. Il Premio è promosso da Centro Studi Bodini, Assessorato all’industria turistica e culturale della Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese e Polo Biblio-Museale di Lecce, in collaborazione con la Provincia di Lecce, i Comuni di Lecce e Nardò, l’Università del Salento e la neretina Besa Editrice. Il progetto è realizzato nell’ambito dei Fondi di sviluppo e di coesione 2014/2020 – Patto per la Puglia – “Investiamo nel vostro futuro”.

Pubblicità

Commenta la notizia!