Le voci della scuola/ Il legame forte e prezioso emerso tra scuola e famiglia nel Comprensivo di Presicce – Acquarica

1540

Tra “Le voci della scuola” non potevano mancare i genitori degli alunni e non solo perchè per i collegamenti da casa ad opera dei docenti hanno assunto praticamente un ruolo più importante, ma anche per esplicito interesse a conoscere più da vicino il sistema scolastico. Ed eccolo allora un gruppo di genitori che hanno vissuto, osservato e descritto la scuola ai tempi del Coronavirus a Presicce-Acquarica.

Lo scoppio improvviso della pandemia ha messo a dura prova il mondo della scuola. Da un giorno all’altro gli alunni si sono trovati orfani dei loro maestri e questi ultimi si sono ritrovati soli

Ma il legame che unisce i maestri ai propri alunni è molto più forte e a Presicce-Acquarica si è visto dal primo momento. Per questo alcuni genitori hanno deciso di raccontare quello che è successo nei giorni della chiusura totale per ringraziare tutto il corpo docente, dirigente in primis, e i funzionari della segreteria che non hanno mai fatto mancare il proprio sostegno ai bambini.

Una situazione del genere ha spiazzato tutti, nessuno si era mai trovato a dover gestire una situazione del genere è chiaro che all’inizio, tra la confusione e le notizie dal nazionale che arrivavano frammentate, nessuno sapeva che cosa fare. Poi appena sono state date le indicazioni tutto ha iniziato a procedere. Lentamente, ma non si è mai perso il ritmo.

Da subito la dirigente ha messo a disposizione 98 tablet a favore dei bambini che non avevano nulla per seguire le lezioni a distanza. E ancora, la segreteria e l’ufficio di presidenza sono rimasti raggiungibili grazie ad un numero telefonico, messo a disposizione di tutti, per venire incontro alle richieste dei genitori.

Non è tutto: i maestri si sono dedicati agli alunni nel modo migliore possibile anche per loro era la prima volta della didattica a distanza e hanno dovuto adeguarsi al nuovo contesto. Certo, ci sono state delle difficoltà, ma era ovvio averle. Noi genitori rivolgiamo il più sentito ringraziamento proprio per la loro capacità di adeguarsi e per la vicinanza che hanno avuto con i nostri bambini per tutto il tempo.

Non si sono limitati solo a fare lezione e mandare video didattici, spesso e volentieri tramite messaggi hanno mantenuto il contatto diretto con ogni bambino, per non farli sentire soli. E ci siamo sentiti meno soli anche noi genitori.

Grazie alla dirigente, al consiglio d’istituto, alle maestre e maestri che hanno dimostrato di essere davvero la seconda famiglia dei nostri bambini.

Dall’Istiuto comprensivo di Presicce – Acquarica