Lavoro irregolare, deferito imprenditore 41enne: sanzioni per 5.200 euro

6161

Porto Cesareo – Un imprenditore 41enne di Porto Cesareo è stato deferito in stato di libertà per una serie di reati legati allo sfruttamento del lavoro irregolare. L’indagine è stata condotta dai carabinieri della locale Stazione insieme ai colleghi del Nucleo ispettorato lavoro (Nil). L’uomo (A.D.P. le sue iniziali) non avrebbe rispettato la normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro con mancata sottoposizione a visita medica preventiva dei lavoratori e mancata comunicazione dell’avvio del rapporto di lavoro. Violato anche l’articolo 14 del Testo unico n. 81/2008 in merito alla sospensione dell’attività imprenditoriale.

Nel corso del controllo sul cantiere, i carabinieri hanno pure individuato due dipendenti irregolari. L’attività della ditta in questione è stata sospesa con l’applicazione di sanzioni amministrative per complessivi 5.200 euro.

Pubblicità