“Lancio del telefonino”, a Gallipoli prima tappa del campionato nazionale all’Ecoresort le Sirenè

482

Gallipoli – Un gesto per molti liberatorio divenuto una pratica a suo modo sportiva, di certo alternativa e stravagante: quella del lancio del telefonino che vedrà convergere a Gallipoli, il 21 e 22 marzo prossimi presso l’Ecoresort Le Sirenè, gli appassionati per il torneo promosso dal gruppo Caroli Hotels. Nel mirino c’è il record italiano di 71,11 metri detenuto detenuto dal 39enne informatico di Forlì Francesco Faraglia.

Tema principale di questa edizione è la sicurezza sulle strade. “L’uso del telefono alla guida, purtroppo, è una delle più frequenti cause di incidente e per tale ragione, l’organizzazione “Lancio del telefonino”, in collaborazione con Caroli Hotels, si fa promotrice dell’uso di apparecchi auricolari che riducono le distrazioni e lasciano libere le mani”, affermano i promotori dell’iniziativa.

Le regole della sfida 

Due le categorie partecipanti: junior (ragazzi e ragazze dai 13 ai 20 anni) e senior (uomini e donne dai 21 anni in su). Si avrà a disposizione un solo lancio, con rincorsa libera nella corsia apposita e tiro entro la linea di demarcazione. I telefonini, forniti dagli organizzatori, saranno tutti uguali del peso non superiore a 70 grammi. È ammessa qualsiasi tecnica, purché si utilizzino le sole braccia. Il punteggio verrà calcolato con la telemetria, utilizzando l’apparecchiatura elettronica Tele Laser. Il campo avrà una forma di un cono con una lunghezza di circa 60 metri e la larghezza dai 12 ai 28 metri.

Non occorre nessuna iscrizione anticipata (ma si può effettuare anche su Facebook “lancio del telefonino Gallipoli”): nella giornata di gara chi vorrà partecipare dovrà semplicemente compilare una cartolina con i propri dati.

Il premio

La (presunta) avversione per il cellulare verrà ripagata con un telefonino di ultima generazione per il miglior lanciatore. La seconda tappa del campionato si terrà a Riccione.