L’Adovos di Parabita si rinnova nel segno del dono

2270
Giovanni Coluccia, presidente Adovos (al centro) insieme ai vincitori del torneo di burraco

PARABITA. Un rinnovato entusiasmo e tante idee per promuovere i valori di sempre, quella beneficenza salvifica di cui l’associazione è portavoce da oltre 40 anni. L’Adovos messapica “Fiorentino Greco” ha rinnovato se stessa e il suo impegno sul campo con un nuovo direttivo ed un calendario fitto di appuntamenti, a ricordare che mai, come in questo caso,  un piccolo impegno può essere vitale per molti.

Confermato con la carica di presidente Giovanni Coluccia al suo terzo mandato. Con lui, nel Consiglio direttivo, sono stati eletti Giorgio Giaffreda come vicepresidente, Antonio Cataldo tesoriere, Andrea Sansone segretario. Nuovo anche il sito Internet (www.adovosparabita.it), costantemente aggiornato e con una galleria fotografica interattiva per rivivere i momenti più belli della vita associativa. Diversa anche la sede per le donazioni temporaneamente individuata, per esigenze logistiche, nello studio medico associato “Dimo-Ferrari-Nicoletti” in piazza Terranova.

Tra gli ultimi appuntamenti la decima edizione del torneo di burraco, lo scorso 6 aprile, in attesa dell’altrettanto classica “biciclettata”, prevista quest’anno per il 1 giugno. Tante le convenzioni avviate, dal Movimento per la difesa del cittadino (che offre una tessera gratuita ai soci donatori), al centro Fisiomed di Parabita che sconta del 50% il costo di terapie, sedute e visite osteopatiche. Attiva anche la campagna per la sottoscrizione del 5 per mille in favore di Adovos messapica. I proventi saranno utilizzati per l’acquisto delle bilance pesa sangue necessarie per ogni donazione.