La poetessa racalina Patrizia Francioso vince il Premio “Città di Castello”

1431
Patrizia Francioso

Racale – La quattordicesima edizione del festival letterario “Città di Castello” parla salentino. A vincere la sezione poesia, infatti, è stata Patrizia Francioso, di Racale, già due volte finalista del premio con altrettante opere inedite.

“Il cerchio, il sipario, lo specchio” è il titolo della poesia che ha convinto gli undici giurati (tra i quali Alessandro Quasimodo, Osvaldo Bevilacqua e Antonio Padellaro), sancendo la vittoria della poetessa racalina. Un primo posto che permetterà all’autrice di pubblicare la sua poesia (e la raccolta cui il componimento dà il titolo) con Luoghi Interiori edizioni.

Una vittoria che realizza un sogno

Le restrizioni anti Covid hanno impedito lo svolgersi in presenza della cerimonia di premiazione, che è stata invece trasmessa in diretta streaming. Numerosi gli autori in gara: rispetto al 2019, si è registrato un incremento del 150%, con partecipazioni – per le sezioni saggistica, narrativa e poesia – da Stati Uniti, Danimarca, Gran Bretagna, Germania e Francia.

Naturalmente è mancato non potersi guardare negli occhi – afferma Patrizia Francioso – ma l’emozione è stata ed è tanta. Ringrazio ancora il Premio ‘Città di Castello’, il presidente Alessandro Quasimodo, Maria Borio, Osvaldo Bevilacqua e tutta la giuria per avermi consentito di raggiungere quest’importante traguardo”.

Ringrazio l’associazione Tracciati Virtuali per l’organizzazione inappuntabile anche in questa particolare circostanza. E grazie a Luoghi Interiori edizioni, nella squisita persona di Antonio Vella, che pubblicherà la mia raccolta di poesie ‘Il cerchio, il sipario, lo specchio’, realizzando così un sogno” conclude l’autrice.

Mattia Chetta