La pena diventa definitiva: un anno e nove mesi ai domiciliari per un 63enne accusato di ricettazione

2087

Matino – La Corte di Cassazione non rivede la sentenza di condanna e per il 63enne di Matino Elio Luigi Scarlino (nella foto) scatta l’arresto. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri della locale Stazione in seguito alla dichiarazione di inammissibilità del ricorso con il quale l’uomo chiedeva fosse rivista la sentenza della Corte d’Appello di Lecce che lo ha condannato per il reato di ricettazione. I fatti imputati risalgono all’ottobre del 2001 e si sarebbero verificati a Racale. La pena residua da scontare è pari ad un anno, nove mesi e 25 giorni di detenzione domiciliare.