Gagliano del Capo – È originario di Gagliano del Capo il cuoco 35enne Alessandro Pelagalli, uno dei tre “dilettanti allo sbaraglio” che venerdì 3 maggio ha vinto la puntata de “La Corrida” su Raiuno insieme al suo gruppo denominato “Il decollo”, parodia de “Il volo”. Con lui, nella trasmissione condotta da Carlo Conti, si sono esibiti l’assicuratore Andrea Salvadè e il musicista Roberto Bonanno (di Como). Il trio ha presentato una particolare versione del brano “Il mondo” di Jimmy Fontana, vincendo la puntata tra l’entusiasmo del pubblico e l’orgoglio di tanti salentini che hanno assistito alla loro esibizione.

«Stiamo passando giorni molti intensi perché non ci aspettavamo questo successo mediatico. Nei prossimi giorni – afferma Alessandro, ormai milanese d’adozione – saremo in un paio di televisioni locali lombarde e sono molti coloro che ci contattano per delle ospitate. In cuor mio spero di poter portare nel mio amato Salento lo spettacolo che stiamo preparando con i miei amici».

Alessandro ha lasciato il Salento a 17 anni ma resta legato a Gagliano del Capo dove vive papà Giuseppe, uno dei suoi più grandi fan. «La nostra partecipazione alla Corrida – spiega il 35enne – è stato un gioco e non ci aspettavamo tutto questo successo. Abbiamo fatto il provino e dopo 15 giorni dopo siamo stati contattati per la partecipazione al programma. È stato un finale combattuto perché la Corrida, nella parte finale, diventa un vero e proprio talent show e vince chi ha talento e non ci aspettavamo di essere noi!».

Pubblicità

Quanto a notorietà il 35enne vanta un curioso precedente quando nel luglio del 2011 intonò un inno d’amore all’Italia davanti all’ora leader della Lega Nord Umberto Bossi scatenando la colorita reazione di quest’ultimo.

Pubblicità

Commenta la notizia!