Con la presente voglio esprimere i miei più sentiti ringraziamenti a tutta l’équipe dei medici e personale ospedaliero del Pronto Soccorso, della Medicina 2 ed Ematologia dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, per avermi assicurato una eccellente presa in carico in occasione del mio ricovero la sera del 12 marzo 2019.
Sono arrivata nella struttura ospedaliera esanime con una diagnosi di anemia emolitica autoimmune, probabilmente scatenata dall’uso di un antibiotico.

Sono stata accolta nel reparto di Medicina 2, i cui operatori tutti mi hanno riservato cure e servizi, che fanno parte della routine senz’altro, ma unendoci quel tocco di umanità che, per noi pazienti, fa tanto bene allo spirito.
Ho apprezzato molto l’onestà della verbalizzazione della diagnosi e l’incoraggiamento per i risultati che giornalmente ottenevo per migliorare il mio quadro clinico.

Hanno fatto opere di convincimento, per il mio bene, affinché accettassi di sottopormi a delle indagini invasive. Avevo molta paura ad affrontare l’esame in sé, ma soprattutto per la diagnosi che ne poteva derivare.
E per questo li ringrazio tanto!

Pubblicità

Sono stata dimessa dopo 18 giorni. Dovrò ritornare per i controlli di routine. Nutro stima e fiducia nei confronti degli operatori che mi sono stati accanto come angeli, i quali spendono quotidianamente le loro energie, professionalità, umanità, con abnegazione, al servizio di noi cittadini, nonostante tutti i vari ostacoli che questa professione incontra.

Cordiali saluti

Tamara Pappadà – Nardò

Pubblicità

Commenta la notizia!